logo-PD-PRATO-500px

Spending review, governo Meloni taglia 3,5 milioni di euro al Comune di Prato e un milione alla Provincia nei prossimi cinque anni

PRATO, 11 luglio 2024 – L’applicazione della spending review prevista dalla legge di bilancio 2024 avrà effetti pesanti sui conti di Comuni e Province. Solo nel Comune di Prato i tagli ammontano a 3.462.714 euro in cinque anni, a cui si aggiungono 983.360 euro in capo alla Provincia. La decisione del governo Meloni colpirà soprattutto gli enti che hanno lavorato bene sui progetti PNNR e che si vedranno ridurre ulteriormente le risorse da parte dello Stato centrale. Una sforbiciata, quella decisa dall’esecutivo, che si somma all’azzeramento delle risorse per il contributo affitti imposta lo scorso anno.

“Il governo Meloni – afferma Marco Biagioni, segretario PD Prato – continua a tagliare risorse agli enti locali. Nonostante i proclami dei parlamentari della destra, la verità viene sempre a galla. Leggendo le tabelle della spending review, prevista dalla legge di bilancio 2024, si scopre che in cinque anni al territorio pratese verranno a mancare quasi cinque milioni e mezzo di euro. Sono tagli che impattano su crescita, sviluppo, welfare e tutela del territorio. Inoltre, mettere in relazione questi tagli con gli stanziamenti ottenuti dai Comuni con il PNRR è una penalizzazione incomprensibile per quegli enti che hanno lavorato bene. Quella del governo è una decisione sconsiderata, portata avanti ignorando gli allarmi lanciati a più riprese da ANCI e UPI. Il Partito Democratico farà tutto il possibile perché questi tagli impattino il meno possibile su cittadini e imprese e darà battaglia in parlamento perché la norma sia cancellata a partire dalla prossima legge di bilancio”.

“Siamo di fronte – sottolinea Monia Faltoni, capogruppo PD in Consiglio comunale – all’ennesimo tentativo di fare cassa ai danni degli enti locali e quindi dei servizi destinati ai cittadini. Da qui ai prossimi cinque anni, se la norma non sarà cancellata, il Comune di Prato avrà 3,5 milioni di euro in meno a disposizione. Sono certa che anche questa volta la nostra amministrazione farà tutto il possibile per ridurre al minimo l’impatto di questa sciagurata decisione ma al tempo stesso non possiamo rimanere in silenzio mentre da Roma ci tolgono queste risorse dal bilancio. Su questo tema ci confronteremo già oggi in occasione della prima riunione del gruppo consiliare del Partito Democratico di Prato e valuteremo come affrontare questa ennesima mannaia sui conti pubblici”.

Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi