logo-PD-PRATO-500px
, , ,

#Oltrelaquarantena, la campagna promossa dai GD Prato dopo un’assemblea in remoto molto partecipata

Politica e futuro, sono le parole d’ordine dei Giovani Democratici per il rilancio del Paese dopo il coronavirus. Erano più di 80 i giovani pratesi che ieri hanno preso parte all’assemblea dei GD da remoto, per discutere di come dovrà essere la società post-quarantena. “Siamo i primi a Prato ad aver voluto sperimentare questo metodo d’incontro per un’assemblea pubblica e la partecipazione è stata sorprendente con più di trenta interventi e quattro ore di discussione” si legge nella loro nota. “Questa emergenza ha messo in luce tutte le fragilità di una società che deve cambiare. Non basta cercare di far tornare le cose com’erano prima: dobbiamo lavorare affinché il futuro sia diverso e migliore” continua la nota. Inizia così la campagna della giovanile del PD: #Oltrelaquarantena.

“Quando le persone vengono ascoltate, rispondono con entusiasmo e propositività. Ecco perché abbiamo deciso di aprire la riflessione all’esterno. Con #Oltrelaquarantena intendiamo raccogliere contributi e spunti dalla cittadinanza, dalle associazioni, dalle categorie economiche e da tutti coloro che vorranno prender parte a questo percorso”. I GD invitano a contattarli e a condividere la riflessione; per supportare l’elaborazione organizzano “Incontri digitali”, un ciclo di iniziative formative in diretta sui social aperte a tutti, con esperti ed esponenti di realtà nazionali sul superamento del paradigma produttivista, sulla sostenibilità della ripresa, sulle piazze digitali, con l’obiettivo di formulare proposte concrete.
“Prato ha tutte le caratteristiche per dare l’esempio per le politiche del futuro – afferma Marco Biagioni, Segretario dei GD e consigliere comunale – Per fare questo c’è bisogno di coraggio e lungimiranza: le scelte che faremo per la fase 2 contribuiranno a plasmare il mondo che ci aspetta”.  I GD si erano mostrati presenti anche nella fase 1, creando un canale con le associazioni di volontariato per consegnare la spesa alle persone in difficoltà, con oltre cinquanta ragazze e ragazzi coinvolti.
“La partecipazione inaspettata di ieri sera conferma che oggi più che mai occorre una politica che sappia ascoltare ed essere presente, in grado di creare coinvolgimento e partecipazione. Noi faremo la nostra parte” conclude Marco Biagioni.
Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi