logo-PD-PRATO-500px

NUOVA PISTA DI PERETOLA, IL SINDACO BIFFONI: "PRONTI A VALUTARE OGNI TIPO DI STRUMENTO A DISPOSIZIONE PER DIFENDERE IL BENESSERE DEI CITTADINI PRATESI"

Ricevuti questo pomeriggio, dalle Commissioni 3 e 4, i comitati che si battono contro l’ampliamento dello scalo fiorentino

Il primo cittadino ha assistito all’illustrazione del dossier presentato dal gruppo e si è detto disponibile a prendere in considerazione la proposta delle associazioni, ovvero fare ricorso sulla delibera di approvazione del Pit
Dibattito lungo e approfondito, questo pomeriggio in Salone consiliare, in occasione dell’audizione del coordinamento dei comitati e delle associazioni che si battono contro l’ampliamento dell’aeroporto di Peretola: i rappresentanti del gruppo sono stati infatti ascoltati dai consiglieri delle Commissioni 3 (Sicurezza urbana, lavori pubblici, mobilità, trasporti) e 4 (Urbanistica, ambiente, protezione civile), riuniti in maniera congiunta alla presenza del sindaco Matteo Biffoni, dell’assessore alla Mobilità Filippo Alessi e dell’assessore all’Urbanistica e ai Lavori pubblici Valerio Barberis.

Attraverso una serie di proiezioni e un dettagliato dossier, i comitati hanno esposto alla Giunta comunale e alle Commissioni 3 e 4 – presiedute, rispettivamente, da Luca Roti e da Massimo Carlesi – tutte le criticità legate alla realizzazione della nuova pista dello scalo fiorentino e illustrato, col supporto di tecnici e professionisti, le problematiche che la costruzione dell’infrastruttura produrrebbe sul territorio pratese in termini di impatto ambientale, acustico e sanitario. Gli avvocati del coordinamento hanno poi analizzato il Pit punto per punto, indicandone contraddizioni e vizi di legittimità che il documento, a loro avviso, presenterebbe: da qui, la volontà – espressa e formalizzata dal coordinamento – di impugnare di fronte al Tar Toscana la delibera di approvazione del Piano di Indirizzo Territoriale, piano che ha ricevuto l’ok della Regione lo scorso luglio. I legali hanno inoltre sollecitato il Comune di Prato a fare lo stesso, ovvero a fare ricorso sulla delibera di approvazione, iter che si sommerebbe a quello iniziato dalla Giunta precedente, che ha impugnato al Tar Toscana, invece, la delibera di adozione del Pit.

“L’Amministrazione comunale è pronta a valutare ogni strumento a sua disposizione – ha sottolineato il sindaco Matteo Biffoni durante la seduta -. Per questo mi sento di dire: se serve fare un ulteriore ricorso, siamo disponibili a farlo. Noi abbiamo già un ricorso in atto e non so, tecnicamente, se ci conviene presentarne un altro, però ne parleremo con il Consiglio comunale e ci faremo consigliare dagli esperti. La mia idea è di dar corso a quello che c’è già, per cui chiederemo al Tar di discuterne in tempi brevi. Personalmente – ha aggiunto il sindaco Biffoni – continuo a pensare che la partita sull’aeroporto di Peretola sia ancora tutta da giocare. Oggi abbiamo avuto la possibilità, grazie al prezioso lavoro dei comitati, che ringrazio, di approfondire le criticità legate alla costruzione della nuova pista e abbiamo passato in rassegna tutte le problematiche che io sottolineo dal 2011, anno in cui, come Partito Democratico, abbiamo evidenziato il rischio di un abbattimento del benessere della qualità della vita di un pezzo della città. Gli aspetti tecnici, il rumore, le rotte, i sorvoli, li lascio ai tecnici. Quello di cui sono consapevole io, da primo cittadino – ha concluso il sindaco Biffoni – è che c’è un pezzo importante di Prato che rischia di subire un depauperamento in termini di qualità della vita da questa infrastruttura”.

Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi