logo-PD-PRATO-500px
,

CIRCOLO PD SANITÀ: "NON SOLO PIÙ POSTI LETTO MA RISPOSTE SUL TERRITORIO PER EVITARE ACCESSI SUPERFLUI AL PRONTO SOCCORSO"

10.01.2016

“Il Partito Democratico segue con attenzione le vicende legate sia alle problematiche emerse nelle scorse festività

riguardo al numero di accessi in pronto soccorso sia a quelle connesse al destino della area del vecchio Misericordia e Dolce, che alcuni vorrebbero recuperato alla attività clinica. Già nel mesi scorsi il Partito aveva fatto il punto sul tema della sanità locale, delineando una precisa linea politica, durante un incontro fra gli amministratori e i segretari di circolo: in quella occasione era stato ribadito un approccio pragmatico volto alla individuazione e alla proposta di soluzioni concrete e realistiche per i bisogni di una situazione che ha assunto connotazioni diverse da quando fu progettato il nuovo ospedale. Fermo restando il fatto che avere un maggior numero di posti letto aiuterebbe, ciò non può essere l’unica soluzione: questa va ricercata piuttosto in una più efficiente organizzazione del territorio ed in una opera di sensibilizzazione volta a far sì che i cittadini si rivolgano all’ospedale solo quando il loro problema non possa trovare soluzioni in altri servizi. Anche l’idea di aprire nel vecchio ospedale un servizio di Pronto soccorso per le patologie minori, molto interessante in teoria, se non accompagnata da quanto detto sopra finirebbe per fallire esattamente come sono risultati inefficaci i punto periferici di primo soccorso introdotti qualche anno fa e che hanno sempre registrato un basso numero di accessi. Peraltro apprezziamo molto l’impegno degli amministratori e degli operatori locali nel garantire i servizi socio sanitari territoriali, in uno scenario, che va ben oltre i confini del territorio pratese, in cui la domanda di salute è in progressiva crescita e mette a dura prova tutte le strutture ed i servizi sanitari.
Il Partito Democratico si impegna pertanto nel sostenere quegli interventi che portino nel più rapido tempo possibile alla realizzazione delle misure che sono state indicate anche da parte dell’Amministrazione comunale, da finanziare con le risorse promesse al nostro territorio da parte della Regione Toscana, e a promuovere e favorire, all’interno della nuova Ausl Toscana Centro, tutte le iniziative inerenti alla organizzazione integrata della sanità territoriale e del suo rapporto con l’ospedale”.
Circolo Pd tematico sanità “Democraticamente”
Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi