logo-PD-PRATO-500px
,

CASO CANOVAI, BOSI: "IPOTESI DI REATO GRAVISSIME, VENUTO MENO IL RAPPORTO DI FIDUCIA. SINDACO VALUTI SE CAMBIARE GESTIONE ASM"

23.11.2014

“La notizia del rinvio a giudizio del Presidente di Asm Alessandro Canovai è allarmante – dichiara Gabriele Bosi, segretario del Pd di Prato – sia per la tipologia del reato ipotizzato (il coinvolgimento in un sistema di smaltimento illegale di rifiuti, fino a comprendere discariche abusive), sia per non aver mai messo a conoscenza il Sindaco di una indagine a suo carico. Come sempre, rimaniamo garantisti: in questo paese si è innocenti fino a prova contraria. Ci chiediamo però il motivo per cui Canovai non abbia messo a conoscenza l’Amministrazione di una ipotesi di reato così grave formulata nei suoi confronti. Asm è una azienda strategica per la nostra città; ora poi che ci si sta avviando verso la gara regionale per la gestione unica dei rifiuti, il rapporto tra l’Amministrazione comunale e Asm deve essere improntato alla massima trasparenza e una situazione del genere potrebbe mettere a rischio il ruolo che Prato può rivestire in questa partita. Chiediamo al Sindaco di valutare, al netto dei necessari e indispensabili chiarimenti, se il rapporto fiduciario con il Presidente di una partecipata dal Comune così importante per la nostra città non sia ormai già venuto meno e se non si imponga a questo punto un cambio netto nella sua gestione”.

Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi