logo-PD-PRATO-500px
, ,

Bosi risponde al Comitato del NO: “Nessuna legge vieta a sindaco e assessori di sostenere le proprie idee. Serve un ripasso della costituzione”

“Leggo con sincero stupore la polemica sollevata da parte del Comitato del No contro il Sindaco Matteo Biffoni e la sua Giunta, “colpevoli” di aver partecipato insieme a tante persone all’inaugurazione della sede dei Comitati del Sì. Gli esponenti del Comitato sostengono infatti che i nostri Amministratori non dovrebbero prendere parte alla campagna referendaria in corso e motivano la loro tesi bizzarra citando addirittura una legge dello Stato. Peccato che la legge da loro chiamata in causa si riferisca esplicitamente alle Amministrazioni locali in quanto enti: si vieta, cioè, che un Comune in quanto ente amministrativo dia, ad esempio, il proprio patrocinio ad una iniziativa promossa da una delle parti impegnate nella campagna elettorale. Non vieta certo ai singoli Amministratori di fare campagna a titolo personale per le idee in cui credono, partecipando a una manifestazione pubblica”. Queste le parole del Segretario del Pd Prato Gabriele Bosi.
“O forse pensano, i sostenitori del No, che in questo paese esista davvero una legge che impedisce a Sindaci e Assessori di sostenere attivamente, in pubblico, le proprie opinioni? Sarebbe strano se proprio coloro che dicono di voler difendere l’attuale assetto costituzionale contro la riforma che andrà a referendum il 4 Dicembre, ignorassero che la Costituzione italiana tutela il diritto di tutti i cittadini, nessuno escluso, a esprimere e a promuovere le proprie opinioni in privato come in pubblico. L’Italia è, insomma, una democrazia. Sinceramente l’impressione che si ricava da questa uscita è che il Comitato del No, a livello locale come a livello nazionale, cerchi di fare polemica svicolando dai reali contenuti della riforma per concentrarsi invece su questioni che non c’entrano niente – conclude Bosi – Consiglierei a tutti di fare una serena campagna di discussione stando nel merito del dibattito costituzionale, senza approfittarne per sollevare polemiche campate per aria. Se poi fossero davvero convinti delle proprie tesi, i sostenitori del No potrebbero prendere di mira piuttosto il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che con una delibera di Giunta ha schierato tutto l’ente comunale (in quanto ente amministrativo) a sostegno delle tesi del No. Altro che inaugurazione di un Comitato”.

La sede dei Comitati per il Sì che è stata inaugurata in via Pugliesi 25 sarà aperta da ora al 4 dicembre con orario 10-12 e 17-19.
Ultimi articoli
Ricorda

Ultimi eventi